Da alcuni anni impazza in tutti i video porno, dove si vedono leggiadre fanciulle emettere fiumi di acqua cristallina durante l’orgasmo: parliamo del cosiddetto squirting, una sorta di eiaculazione (molto abbondante) femminile che però non tutte, ahimè, sono in grado di provare (forse).

E sapete quali sono i video porno più cliccati dalle donne, prima ancora di quelli di sesso lesbo? Proprio loro, i video dove c’è almeno uno squirting.

Al di là che vi piaccia o meno, che l’abbiate provato o fatto provare, sapete esattamente di cosa si tratta?

Sfatiamo subito il mito che lo squirting altro non sia che pipì: esce dall’uretra, proviene dai reni, ma non è proprio urina, della quale non solo non ne ha l’aspetto (visto che è un liquido trasparente), ma nemmeno, fortunatamente, l’odore (lo sapete che ci sono donne che prima di girare scene hard di squirting bevono acque aromatizzate per emanare dolci effluvi al momento dello squirt?).

Allora, tecnicamente lo squirt è un liquido che prima ancora di trasformarsi in urina, viene espulso dalla donna nel momento del massimo piacere, provocando addirittura orgasmi multipli (bagnati).

E qui veniamo alla seconda importante domanda: perché ci sono donne che sono in grado di squirtare e altre, benché ci provino, non ci riescono?

Ovviamente esistono studi seri e scientifici sullo squirting che vengono in nostro soccorso: le donne che hanno orgasmi con una vera e propria esplosione, sono quelle che hanno una particolare capacità di far fuoriuscire il liquido (acqua sostanzialmente) prima che si trasformi in urina.

Questo avviene generalmente quando provano orgasmi clitoridei molto intensi o se vengono stimolate nella parte iniziale della vagina, più o meno in corrispondenza della vescica.

Ma come imparare a squirtare (molte si chiederanno)?

In realtà non esiste una vera e propria tecnica: occorre “sentirselo”.

Molte donne ad esempio confessano che quando hanno cambiato partner dopo una lunga (e noiosa) storia, hanno provato una tale eccitazione e liberazione, da aver provato, insieme all’orgasmo, una strana sensazione del tutto simile al bisogno impellente di fare pipì.

Ebbene, mollate le redini, abbandonate ogni inibizioni, queste donne hanno assecondato quel bisogno, scoprendo di essere in grado di… squirtare!

Quindi, riassumendo, lo squirting è per la donna l’ultima frontiera della liberazione sessuale: nessun pudore, nessun pregiudizio, nessun timore di essere giudicate.

E voi? Qual è la vostra esperienza, se c’è, con lo squirting?