Che lo si voglia ammettere oppure no, siamo tutti un poco fetish e secondo una recente ricerca i desideri sessuali definiti fetish possono rappresentare, anche solo idealmente, lo scenario ideale per raggiungere la massima eccitazione.

Insomma, niente di patologico o di malsano, bensì qualcosa di assolutamente normale che accomuna molte più persone di quante si possa immaginare.

Nichi Hodgson, esperta di sesso ed ex dominatrice, ha affermato che se il fetish predomina in tutta l’attività sessuale, potrebbe diventare un problema, ma se è incluso nel sesso in maniera condivisa e consensuale, rappresenta solo una divertente e stimolante variazione sul tema.

Ad esempio sculacciare è molto fetish, richiama i ruoli di dominatore o dominatrice, stimola, è il caso di dirlo, le molte terminazioni nervose che si trovano sui glutei e rende il sesso più pepato.

Ma il vero simbolo del feticismo, soprattuto per gli uomini, è il piede, infilato generalmente in calzature molto hot, dai tacchi vertiginosi e dai colori decisi, come il rosso o il nero.

Il piede femminile e i tacchi sono diventati un autentico simbolo del potere femminile e del desiderio sessuale, tanto che molti studiosi hanno condotto vere e proprie ricerche sull’argomento.

Un must per un uomo che ama il piede femminile è quello di fare sesso con una donna completamente nuda, eccetto per le scarpe.

Tra gli amanti del fetish un classico è il voyeurismo, sebbene le ricerche abbiano rilevato che questa è una caratteristica comune alla maggior parte delle persone di entrambi i sessi; l’eccitazione che si prova nel guardare un rapporto sessuale, magari di nascosto, ha motivazioni ancora non ben chiare.

Alcuni psicologi sostengono che alla base vi sia una accentuata curiosità nel voler scoprire cosa accade dietro alle porte chiuse e quindi osservare una intima scena di sesso è un po’ come infilarsi di soppiatto nella vita altrui.

Conosciuta come tricofilia, l’eccitazione provata alla vista dei capelli o addirittura dei peli, siano essi pubici o delle ascelle, è una forma di feticismo piuttosto diffusa nella cultura ebraica e islamica, dove non a caso i capelli delle donne sono spesso nascosti; molte persone trovano invece estremamente eccitante vedere tagliare i capelli.

New entry nel mondo del fetish è il farsi tatuare o il fare sesso con una persona tatuata; in questo caso gli psicologi affermano che il tatuaggio, una volta tabù, soddisferebbe il bisogno masochista delle persone.

Le persone sono naturalmente attratte da tutto ciò che è off limits, come una volta i tatuaggi e i piercing, e da tutto ciò che procura un dolore; in questo ultimo caso sono molte le persone che si eccitano quando scoprono che la loro partner ha un piercing nelle parti intime, la cui esecuzione ha di certo provocato un disagio o un lieve dolore.