Tanto bistrattato in passato, il sesso anale si sta rivelando come pratica molto apprezzata anche dalle donne, che si sono trovate a sdoganare una zona concettualmente riservata solo alle attrici porno.

Ebbene, non solo l’ano è da considerare una zona altamente erogena, ma è talmente coinvolgente , eccitante e soddisfacente giocarvi (con lubrificanti, massaggi e tecniche per “farselo amico”) che molte coppie tendono a preferire il sesso anale a quello tradizionale.

Cosa ne pensano gli uomini? Innanzitutto l’ano generalmente è più stretto della vagina, è molto più elastico (tende a restringersi subito dopo i rapporti, anche se ripetuti), è perfetto per evitare gravidanze indesiderate e rappresenta ogni volta una super conquista.

Le donne, dal canto loro, affermano di sentirsi molto più eccitate con la penetrazione anale perché il senso di dominanza è più forte, stimola la fantasia più proibita e, se ben eseguita e quindi senza fretta e senza traumi, è in grado di procurare un piacere molto più complesso e intenso.

Le uniche avvertenze sono quelle relative all’igiene: passare dall’ano alla vagina durante uno stesso rapporto può essere rischioso per i batteri che si trasportano a ogni cambio, ed è per questo che si consiglia di cambiare profilattico o semplicemente di limitarsi a una sola… entrata.

E i segreti per un buon anal?

Semplicissimi: molta eccitazione, confidenza con il partner o particolare sintonia, calma e tranquillità, lubrificazione e una igiene perfetta per evitare spiacevoli sorprese.