Guida pratica alla masturbazione femminile
Qualcuno potrebbe immediatamente obiettare: è proprio necessaria una guida?
Ebbene, difficile a credersi, ma esiste una quantità insospettata di donne che, per dirla breve, non
sanno veramente dove mettere le mani.
Del resto per un uomo è molto più semplice, pare che nasca con una naturale predisposizione a fare
del proprio pene il primo oggetto del desiderio, oltre che trarne da subito un gran piacere; per le
donne, ahimè, la situazione è molto più complessa.
Insomma, fin dall’inizio tutto quello che gravita intorno al sesso per una donna è motivo di tabù,
incomprensioni, frustrazione e spesso di problemi che segnano per sempre, in negativo, la vita
sessuale.
Alcuni educatori sessuali hanno pensato di snocciolare qualche pratico consiglio per quelle donne
che, indipendentemente dall’età, non hanno ancora preso dimestichezza con l’auto erotismo,
perdendosi una gran parte del piacere legato al sesso.
Primo consiglio: perché tutta questa fretta?
Insomma, vi state dedicando a voi stesse, concedetevi la giusta privacy, l’atmosfera che più vi
solletica, spegnete il telefono e rilassatevi giocando con le vostre zone più hot.
Secondo fondamentale consiglio: non vergognatevi ad usare un lubrificante.
Quale che sia la vostra età, le vostre pulsioni, le vostre reazioni, cominciare a masturbarsi con un
po’ di lubrificante, magari naturale e privo di sostanze che a lungo andare possono irritare le zone
intime, rende tutto molto più semplice.
L’immaginazione, terzo suggerimento che, per quanto ovvio, è bene ricordare: se siete alle prime
armi, sappiate che l’eccitazione fisica inizia dal cervello.
Quindi via libera a tutto quello che vi solletica la libido, che sia un pensiero, un’immagine, un video
o semplicemente lo sfiorare di zone che vi procurano un’immediato desiderio; con una buona
pratica potreste scoprire ad esempio che il vostro bottone di accensione anziché sul clitoride si trovi
ad esempio su una coscia o su un capezzolo o addirittura si nasconda in una parola.
Manualità: ragazze il clitoride è delicato, non c’è bisogno di sfregarlo a sangue per sentire il
desiderio aumentare! Un approccio delicato e morbido è l’inizio di un intenso momento di piacere.
Vi sono donne che non raggiungono l’orgasmo con la masturbazione perché semplicemente sono
scomode: incredibile, vero?
Chi lo ha detto che per forza occorre sdraiarsi sulla schiena e divaricare le gambe? Lasciatevi
andare, trovate la vostra posizione e date il via alle danze!
Infine: vibratore sì o no?
Non necessariamente occorre dotarsi di un aggeggio più meno colorato, più o meno grande; è una
questione di gusti, vi sono donne che durante la masturbazione non amano la penetrazione e donne
che invece impazziscono di piacere al solo pensiero.
In questo ultimo caso, sappiate che la varietà dei vibratori oggi in commercio è infinita, dovete solo
trovare quello giusto, o quelli, perché no?