Il corpo: che macchina meravigliosa!

Pieno com’è di terminazioni nervose, è in grado di regalarci sensazioni intense, fino all’orgasmo.

Ognuno di noi ha zone preferite, quelle per intenderci in grado di metterci subito sull’attenti e farci provare una forte eccitazione, ma qualcuno ha cercato di individuare una vera e propria mappa di quelle che sono più comunemente definite le aree di accensione del sesso.

Il clitoride è indubbiamente una delle zone a più alta concentrazione di terminazioni nervose (qualcosa come ottomila terminazioni), seguita dalla vagina, dove avrebbe sede il famigerato punto G che, a detta delle poche che l’hanno saputo individuare, consente di raggiungere orgasmi molto forti con la sola penetrazione.

Il lato B, il fondoschiena per intenderci, è altrettanto generoso in quanto a terminazioni nervose e, con le dovute maniere e un po’ di lubrificante, dà modo di divertirsi abbondantemente.

Passiamo poi alle labbra, dove si svolge molta dell’attività sessuale: pensiamo ai baci più o meno appassionati, ai rapporti orali, alle esplorazioni del corpo sfiorandolo con respiro e bocca.

Entrando più nel dettaglio, scopriamo che l’incavo delle ginocchia, insieme alle ascelle, non solo è sensibile al solletico, ma risponde egregiamente alle stimolazioni, portando a un grado di eccitazione tipico dei preliminari.

Stessa cosa si può dire dei piedi, tralasciando chi ne fa oggetto di feticismo, che rappresenta un caso a parte.

Avete presente il vecchio ma intrigante piedino sotto alla tavola, lontano da occhi indiscreti? Ecco, oltre a passare inosservato, era legato al semplice piacere che si prova quando qualcuno ci stimola il piede.

Da non dimenticare ovviamente il seno, sia femminile che maschile, e da non circoscrivere ai soli capezzoli: indipendentemente dalle dimensioni (e questo vale per le donne), il seno se opportunamente e delicatamente massaggiato, è un ottimo preliminare al sesso.

Infine l’organo più eccitabile di tutto il corpo dopo la pelle: il cervello!

Se ci pensate parte tutto da lì, da pensieri, immagini, desideri o ricordi: attivate il cervello e il corpo seguirà!