Dai baci alla stimolazione delle zone erogene, fino al sesso orale: la lingua è un vero strumento del piacere!

Pensateci per un secondo: tutto passa attraverso di lei.

A cominciare dal bacio appassionato durante i preliminari, proseguendo con la scoperta del corpo e di tante zone erogene (si avanza con olfatto e lingua, spesso a occhi chiusi), per arrivare al sesso orale, la lingua è la protagonista indiscussa della relazione sessuale, molto di più delle mani e sicuramente diversamente dagli organi sessuali.

La lingua è intimità, è assaggiare, è poter stimolare calibrando forza e delicatezza, è succhiare e soffiare, è responsabile di una lubrificazione naturale e dà voce ai più reconditi desideri.

Va detto che a non tutti piace usarla e lo sanno bene quelle donne a cui viene negato il sesso orale, ma anche quegli uomini le cui partner non amano particolarmente praticare la fellatio, ma per tutti gli altri indubbiamente la lingua è alla base del risveglio della libido.

Ma dove indugia la lingua maggiormente?

Oltre alla bocca del partner, la lingua viene spinta in genere sul collo, dietro alle orecchie, sulle spalle, sul torace, sui capezzoli, ai lati dell’addome, sull’inguine, tra le dita, sulle dita e, ovviamente, zone genitali, incluso l’ano.

Insomma, uno strumento di piacere che ha il lasciapassare per intrufolarsi un po’ ovunque, a sentimento, dove la libido e l’eccitazione dicono di andare e dove spesso viene richiesta con foga.

Siete pronti a iniziare a giocare? Scaldate i motori…