Ebbene sì, esiste uno stretto legame tra olfatto e desiderio sessuale, tanto che ultimamente, con il fatto che il Covid porta a non sentire più gli odori, sono stati fatti nuovi studi sugli effetti della mancanza di odorato sulla libido.

Diversi scienziati dell’università di Chicago avrebbero scoperto che esiste una relazione fortissima tra olfatto, motivazione sessuale e soddisfazione emotiva dopo avere fatto sesso: questi tre elementi sarebbero alla base dell’eccitazione sessuale.

Ovviamente la diminuita capacità olfattiva è stata associata nella maggior parte dei casi a una diminuzione della motivazione sessuale e a una minore soddisfazione emotiva, ma, attenzione, non a una diminuzione dell’attività sessuale o degli orgasmi.

Non è un caso che spesso l’eccitazione parta proprio dall’odore della pelle del partner, che scatena una serie di reazioni che accendono la miccia e ci fanno provare un forte desiderio; il non sentire più gli odori, in pratica, non porterebbe direttamente a una diminuzione dei rapporti sessuali, quanto a una minor soddisfazione e conseguentemente a una minor motivazione.

Insomma, in parole povere: si fa l’amore, ma con meno gusto (e a lungo andare questo sì, può portare a diminuire i rapporti).

Quindi, abbiate cura del vostro naso!