Shimiken, re del porno giapponese e descritto addirittura come il Cristiano Ronaldo a luci rosse, avrebbe recentemente espresso preoccupazione circa la carenza di attori maschi nei film di settore, arrivando addirittura a chiedere rinforzi pubblicamente sui social, affinché arrivino candidature.

Stando alle sue dichiarazioni, ci sarebbero solo 70 attori per 10.000 donne.

Diventare attore porno richiede caratteristiche non comuni, al di là delle dimensioni, ed è per questo che molti lo sognano ma in pochi si buttano.

Intanto va detto che intraprendere questa carriera significa fare un vero e proprio lavoro: non si tratta di avere tante amanti belle e compiacenti, ma di essere sempre all’altezza della situazione.

Insomma, essere professionisti è fondamentale, soprattutto per emergere e arrivare a guadagni elevati.

Un attore porno affermato potrebbe arrivare a fatturare anche fino a 15mila euro in un mese, che potrebbe sembrare tanto, ma se si considera che il settore dei film hard ha un giro di affari di 97miliardi di dollari all’anno, ecco che le cifre si ridimensionano.

Le spese di contro sono diverse: analisi ogni 15 giorni circa, mantenimento di un fisico piacente e atletico, ed essere disposti anche ad affrontare il mercato statunitense, con spese circa affitto e vita in generale piuttosto elevate.

Voi vi candidereste?