Il voyeurismo è tramontato? Niente affatto, anzi tutt’altro!

L’eccitazione che si prova guardando altri fare sesso o semplicemente ascoltando le loro effusioni, non è morta e sta vivendo un momento di grande boom.

Secondo molte riviste che trattano questi argomenti, il voyeurismo è tra le più comuni pratiche sessuali a ogni età, rompendo di fatto il cliché che fosse qualcosa legato alle persone su con gli anni (e affette da qualche problemino di erezione).

E a pensarci bene l’avvento di piattaforme porno, dove trovare davvero di tutto e di più, ci ha resi tutti un po’ voyeur, così come la possibilità di fare sesso a distanza dotati di webcam.

Per molti il voyeurismo è un modo diverso di vivere il sesso e soprattutto un escamotage per renderlo ancora più eccitante e intrigante, tant’è che molte coppie adottano questa modalità per dare un po’ di brio al rapporto.

E a dirla tutta ci si può davvero sbizzarrire: lui può guardare lei mentre si masturba e viceversa, oppure si può fare i voyeur insieme, guardando un’altra coppia dal vivo o su video, e nelle coppie molto aperte, lui, mentre lei fa sesso con un altro, potrebbe godersi lo spettacolo.

Insomma, campo aperto a tutto e tutti, con l’unica condizione davvero importante: il divertimento consensuale.

Il cattivo voyeur, per così dire, è colui che non rispetta l’oggetto del suo interesse, che spia chi non vorrebbe essere spiato e che fa della propria passione una ossessione.

Nel sesso, come sempre, la comunicazione è fondamentale!

E quindi: occhi ben aperti!