Primo appuntamento, lui si siede a tavola e inizia a mangiare, mentre voi, osservandolo, state già fantasticando su come sarà a letto, magari ignorando il fatto che proprio da come si comporta con il cibo, potreste già intuire se sarà un toro scatenato o un timido da risvegliare.

Ovviamente non stiamo parlando di un metodo scientifico e infallibile, eppure, stando ad alcune statistiche, pare che davvero esista una corrispondenza tra come lui o lei mangia e come fa sesso.

Ad esempio: lui si avventa sul cibo con foga, senza nemmeno assaporare quello che trangugia, mescolando spesso e volentieri le pietanze?

Molto probabilmente sarà un amante del famolo subito, non ha la benché minima idea dei preliminari e la sua unica vera preoccupazione è quella di eiaculare.

A qualcuna piace così, ad altre invece potrebbe risultare particolarmente sgradito.

La stessa cosa vale per le donne: quelle che mangiano a ritmo sostenuto e puliscono il piatto prima di lui, molto probabilmente sono quelle che gli uomini se li mangiano a colazione, non hanno bisogno di tante favole per arrivare al dunque e preferiscono consumare piuttosto in fretta il rapporto.

E l’amante del cibo in assoluto? In genere chi ama mangiare tanto e in compagnia è quello che si gode le gioie del sesso con grande entusiasmo, pronto a soddisfare la partner, a buttarsi in esperienze nuove e divertenti e a vivere la vita con tanta passione.

Poi c’è lo schizzinoso, quello che scruta il cibo con sospetto, che si infastidisce per un dettaglio di poco conto, che sbocconcella quello che ha nel piatto quasi di controvoglia, che lascia sempre qualcosa perché non se la sente più o si è freddato o non era poi così buono… insomma, lui o lei sono quelli che a letto proprio non sarebbero da portare!

Poco incline a farsi coinvolgere e un po’ riluttante a mescolarsi con gli umori del partner, questi soggetti non sono decisamente “animali” da letto.

E voi come siete? Mangiate esattamente come fate l’amore?