Quando si parla di buona salute sessuale, i più pensano immediatamente alla salute fisica e quindi a eventuali malattie sessualmente trasmissibili e agli esami ginecologici di routine.

In realtà l’espressione buona salute sessuale abbraccia una vasta gamma di aspetti, fisici e non, che determinano una corretta relazione tra sessualità e benessere a 360 gradi.

Sul piano fisico, una buona salute sessuale si esprime con il buon funzionamento del corpo, degli ormoni, degli organi genitali e con la adeguata  prevenzione di malattie e infezioni sessualmente trasmissibili.

Ma più in generale gli esperti valutano alcuni aspetti ben precisi, per poter affermare che un soggetto gode di una buona salute dal punto di vista del sesso.

Il primo di essi è la conoscenza: per essere sessualmente sani, è importante avere la comprensione e la conoscenza del proprio e altrui corpo.

Al secondo posto vi è lo spazio che un individuo lascia al piacere, indipendentemente che abbia o meno una relazione; ecco quindi che il provare piacere e desiderio sessuale, da soli masturbandosi, o con un partner, è sinonimo di buona salute.

Il non provare vergogna è un altro importante parametro: se si provano sentimenti di questo tipo quando ci si riferisce alla propria sessualità, difficilmente si gode di una buona salute in questo ambito.

Inclini a provare imbarazzo e vergogna sono per lo più le donne, a dispetto della profonda rivoluzione sessuale avvenuta.

Al centro della buona salute sessuale vi sarebbe la sovranità, ovvero il potere decisionale sul proprio corpo, che porta all’autonomia nei confronti delle scelte sessuali e all’urgenza di portare a termine queste scelte.

Questo implica il saper agire in modo rispettoso nei confronti del proprio corpo e delle proprie esigenze.

Il vero segreto, affermano i sessuologi, è di sentirsi a proprio agio nelle espressioni sessuali, e quindi di essere in grado di dare e ricevere piacere, passando attraverso differenti livelli di stimolazione, per arrivare fino all’orgasmo vero e proprio.

La buona salute sessuale va al di là dell’atto di penetrazione, bensì include sentimenti di intimità sessuale, di attività erotica, di emotività e soprattutto di comprensione, e si esprime con un benessere fisico, mentale e sociale in relazione alla sessualità.

E voi, come state?