Al naturale, folto e morbido, rasato ma non troppo, alla brasiliana, con una strisciolina discreta al centro, oppure completamente rasato, il pube delle donne è comunque amato in tutte le sue varietà.

Se negli anni 60-80 il cespuglio fitto faceva furore, ora pare che le audaci vulve calve siano le preferite, soprattutto dalle donne che, in epoca di piena libertà sessuale, decidono di acconciare le parti intime come più le aggrada.

Ma una vulva completamente liscia non è per tutte, come sostengono in molti, soprattutto se si abbina questa pratica alle diverse località del mondo.

Insomma, cosa succede nelle mutande delle donne di tutto il pianeta?

Innanzitutto sappiate che esiste una società che si occupa della potatura di oltre 4 milioni di pubi femminili in 12 diverse città, Ministry of Waxing, e Cynthia Chua, sua fondatrice, afferma di averne viste di ogni genere, tipo e gusto.

Ad esempio le donne di Singapore appaiono le più progressive, passando da una rasatura discreta, a una brasiliana, per approdare poi alla completa ceretta della vulva, abbinandovi uno speciale trattamento anti invecchiamento per apparire ancora più invitanti.

In Cina il cambiamento è più lento, afferma la Chua, e solo recentemente le donne stanno virando verso un look alla brasiliana, quando prima era richiesto solo da clienti straniere.

Londra e New York sono mercati più complessi, dove le donne preferiscono il fai da te per eliminare completamente i peli del pube con lametta o creme depilatorie, mentre a Mumbai vi è un incremento di richieste per poter sfoggiare vulve completamente depilate ma ben curate.

Curiosamente invece a Manila, Jakarta e Kuala Lumpur le donne sono per lo più interessate alla depilazione alla brasiliana, ma stanno cominciando a richiedere  un nuovo look che lascia un triangolo di pelo esteticamente molto spigoloso per far risaltare maggiormente i fianchi formosi.

A questo punto la domanda sorge spontanea: ma gli uomini cosa preferiscono?

Secondo diversi sondaggi, la maggior parte degli uomini ama l’ordine in generale e quindi il vecchio look a cespuglio degli anni 80 è visto come indice di scarsa cura di sé stesse.

Ma è tra i giovani di sesso maschile che si scopre che il pube totalmente rasato non è poi così gradito come le donne pensano; alla pelle liscia e, per molti, simile a quella di una quasi adolescente, si preferisce anche un solo ciuffo di capelli, ben curato, e in grado di eccitare.

La nudità del pube viene vista come un problema e una donna, secondo il pubblico maschile degli under 30, è tale se ha i peli al posto giusto.

E in mezzo a tutti questi pareri e preferenze, si schiera la maggior parte dei ginecologi che affermano che la totale assenza di pelo pubico può portare a irritazioni e infezioni a causa del vello protettivo naturale.

E voi come la preferite?