Chi dice che dopo i 60 non si faccia più sesso?

I non più giovani o i diversamente giovani, come amano giustamente definirsi, non solo riscoprono il sesso nell’età più matura, ma dimostrano addirittura un certo livello di spregiudicatezza che potrebbe sorprendere chiunque.

Secondo un sondaggio svolto proprio su un campione di uomini e donne nati prima del 1960, è emerso innanzitutto che a dispetto dell’età non più “fresca”, il pensiero al sesso è ricorrente, così come il desiderio di fare nuovi incontri e provare nuove esperienze.

Ma in particolare ciò che ha stupito gli intervistatori è stata la curiosità mostrata verso il mondo delle pratiche sadomaso e del feticismo.

Il motivo? All’unanimità è stato risposto che è solo per combattere la noia!

E quindi le sperimentazioni viaggiano sull’utilizzo del latex, sui giochi di ruolo e sui travestimenti.

Al secondo posto si trova invece la classica intramontabile orgia: esistono non a caso gruppi di over 60 che puntualmente (almeno prima della pandemia) si incontrano per fare sesso di gruppo.

Di minore importanza sono i sex toy, ritenuti di gran lunga meno interessanti di manette, altalene dell’amore, frustini e museruole.

Insomma, per il sesso l’età non è certo un limite, e anche se c’è chi candidamente ammette di ricorre ad aiutini per l’erezione, che importa?