Appunti per maschietti: di cosa hanno bisogno davvero le donne a letto per raggiungere una grande eccitazione?

Partiamo dicendo innanzitutto che se è vero che ci sono donne che non vi confesseranno mai i loro intimi desideri, ve ne sono moltissime che spiazzano con le richieste più impensate.

Questi appunti servono per avere un’idea di massima su come accendere il desiderio nella partner se lei fa parte della prima categoria, quando si brancola nel buio e si vuole colpire nel segno.

Spiazzatela chiedendole proprio cosa le piace: al momento giusto, con le luci soffuse, dopo che l’avete magari baciata e stretta tra le braccia. Insomma, tastate con garbo la sua fantasia!

Non dimenticatevi la musica: non vi è nulla di più imbarazzante se alle prime armi o al primo appuntamento non avete ancora la giusta confidenza per affrontare rumori un po’… sgradevoli (lei lo apprezzerà moltissimo).

Giocate a mosca cieca ma… con gli occhi ben aperti! 

La state baciando? La state accarezzando? Socchiudete un attimo gli occhi per vedere come reagisce a seconda delle varie zone che andrete a sollecitare: è lì che insisterete, con suo sommo godimento.

Determinazione, anche quando vacillate: non fatevi cogliere impreparati, al momento giusto siate determinati e rovesciatela con delicatezza sul divano o prendetela tra le braccia e portatela in camera da letto. Non c’è niente di più eccitante per una donna nell’avvertire il maschio dominante: potrebbe non ammetterlo mai, ma l’effetto è garantito (a meno che non voglia lei prendere il comando: in questo caso lasciatela fare! Come contraddirla?)

Quando finalmente l’avete (o si è) spogliata, abbondate ma con sincerità nei complimenti: lei potrebbe sentirsi insicura, potrebbe avere dei dubbi sul proprio aspetto fisico. Sfoderate tutta la vostra fantasia per dirle quanto vi piace, che ha una pelle profumata, che le sue gambe vi fanno perdere la testa, etc.

Non si tratta di mentirle, ma di farla sentire davvero desiderata (e la suo libido si impennerà).

Avete preso appunti?