Dite la verità, signori uomini, che almeno una volta il dubbio vi è venuto: starà fingendo o è tutto
vero?
Dopo la celebre scena in cui Meg Ryan finge un orgasmo appassionato in un coffee shop nel celebre
“Harry ti presento Sally”, per altro piuttosto credibile, gli uomini in generale hanno cominciato a
guardare con sospetto le proprie partner nel momento clou del piacere.
Urletti, spasmi, occhi sbarrati, una sequela di “oh sì, oh sì” (da sostituire con varianti più o meno
sconce), metterebbero in crisi chiunque; insomma, le donne che fingono non sono una leggenda
metropolitana ma una ahimè cruda realtà.
Ma analizziamo, prima di dare qualche consiglio smaschera-bugiarda, la questione in maniera più
approfondita.
Innanzitutto rassicurando tutti gli uomini che la loro abilità sessuale non dipende da quante volte
hanno provocato un orgasmo o da quanti orgasmi veri sono riusciti a indurre, poiché una donna può
tranquillamente venire per questioni puramente fisiche senza aver trovato il rapporto
particolarmente speciale.
Quindi, cari cowboys, anziché spendere le vostre energie per investigare quanto sia stato vero un
orgasmo, preoccupatevi di chiedere alla vostra lei cosa le piace per davvero e cosa dovete fare per
renderla felice tra le lenzuola.
Secondariamente è doverosa una precisazione: molte donne fingono l’orgasmo per ansia da
prestazione, o meglio, per timore di farvi sentire inadeguati o non efficaci a letto.
E così succede che sono talmente impegnate a dimostrarvi che tutto procede bene, che dimenticano
la cosa più importante: godere.
Alla base del sesso, ancora una volta, c’è la comunicazione.
Parlate, chiedete, date, ascoltate e divertitevi.
Poi, se proprio proprio vi sentite il Sherlock Holmes delle lenzuola, sappiate che quando una donna
prova un orgasmo, generalmente (e sottolineiamo generalmente) la sua faccia e il suo petto si
arrossano, i muscoli di tutto il corpo, inclusi quelli all’interno della vagina, si irrigidiscono, gli
occhi si chiudono, il respiro si fa affannoso.
Ma se la vostra lei è una da Actor’s Studio, allora perdete ogni speranza di sbugiardarla!
(Che poi, del resto, una volta che sapete la verità su un finto orgasmo, che fate?)