«Fate lavorare la fantasia, oltre le mani…» disse una volta Sophia Loren, icona del sesso verace.

Ma gli uomini, oltre alla fantasia, sanno dove mettere esattamente le mani?

Tra le lenzuola tutto è lecito ma talvolta si cade nella banalità di un rapporto mordi e fuggi, e a lei, sappiatelo, questo non piace.

Per un rapporto esplosivo e soddisfacente per entrambi, molti uomini dovrebbero conoscere cosa letteralmente fa impazzire una donna, partendo da pochi ma basilari consigli (e se a dirvelo è una donna prendete appunti!).

La fellatio, questa sconosciuta…

Il clitoride di una donna è il tassello di un grande puzzle senza il quale addio urla sincere di piacere, ma attenzione: è delicato e sensibile, occorre maestria nel dosare carezze, sussurri e baci appassionati.

Da bravi uomini, immaginate che l’approccio al clitoride è come scaldare i motori di una potente auto, quindi applicatevi senza fretta, con dolcezza, ascoltando le sue reazioni e accelerando quando sentite che la benzina arriva.

Molti uomini, pur con buone intenzioni, si comportano con il clitoride come il cane con la ciotola dell’acqua: sbagliato!

Assaporate, degustate, accompagnate i movimenti delle sue anche come se cavalcaste un’onda.

Il tanto acclamato punto G ha ancora coordinate misteriose per la maggior parte degli uomini (e delle donne).

Una volta per tutte: il punto G è a circa due cm all’interno della vagina, verso la parete interiore (verso lo stomaco per intenderci). Mettendo un cuscino sotto al bacino della vostra lei, inserite due dita leggermente ricurve e cominciate a stimolare la parete interna che aderisce alla vescica.

Ci vuole pazienza ed esperienza, ma questo potrebbe essere un gioco di caccia al tesoro sotto alle lenzuola entusiasmante.

Come capire se avete raggiunto il punto G? Sarà lei a dirvelo con intensa gioia.

E allora potrete spingervi più in là, sdraiandovi dietro di lei e penetrandola da dietro con un crescendo di spinte.

Ancora prima di tutto questo, ricordatevi che alla base di una notte di follie è fondamentale il tempo e il gioco, per assaporare, testare e condividere emozioni intense e durature.

E infine: non abbiate timore di chiedere!

La vostra lei potrebbe sorprendervi nell’esprimervi le sue fantasie più nascoste e i suoi desideri più appassionati.

Pronti ad accendere i motori? Sotto alle lenzuola, s’intende…